Testata sito

 

MASTROVINCENZO ALLA 1° GIORNATA NAZIONALE SULLE DIPENDENZE TECNOLOGICHE E SUL CYBERBULLISMO Nel corso del seminario il Presidente dell'Assemblea legislativa ha illustrato gli atti normativi messi in campo dal Consiglio regionale.

Si è svolta oggi ad Ancona, nell’Aula Magna della Politecnica a Monte Dago, la 1° Giornata Nazionale sulle dipendenze tecnologiche e sul cyberbullismo, organizzata da DITE, Associazione nazionale Dipendenze con il patrocinio del Consiglio regionale delle Marche.
Il Presidente dell’Assemblea legislativa, Antonio Mastrovincenzo, nel suo intervento ha ricordato l’impegno del Consiglio regionale che ha approvato lo scorso febbraio la legge 3/2017 sulle dipendenze da gioco d’azzardo patologico e dalle nuove tecnologie e social network.
Proprio la scorsa settimana è stato poi approvato il Piano integrato, previsto dalla legge, che coinvolge molti soggetti. Una legge che può contare su un finanziamento regionale di 2,5 milioni di Euro a sottolineare l’impegno che la Regione mette nei confronti di progetti e interventi di prevenzione, e cura di queste patologie.
“Una legge – ha detto il Presidente – che ha riscontrato la totale condivisione da parte di tutte le forze politiche presenti in Consiglio. Un aspetto, questo molto significativo e positivo perché credo sia indispensabile contrastare questi fenomeni attraverso un lavoro sinergico e in stretta collaborazione tra tutti i soggetti che si interfacciano con i giovani: istituzioni, associazioni, esperti, famiglie, scuole.”
Questo il filo conduttore che contraddistingue gli interventi legislativi del Consiglio regionale e che è proiettato al futuro con la proposta di legge, prima in Italia, presentata dal Presidente Mastrovincenzo sugli: ”Interventi regionali in materia di educazione, prevenzione e contrasto dei fenomeni del bullismo, del cyber bullismo, del sexting e della cyber pedofilia.”
“La proposta di legge, - ha proseguito il Presidente - condivisa con l’Ordine dei Psicologi, va nella direzione della normativa nazionale e prevede tra l’altro la predisposizione del Piano delle politiche integrate per l’educazione, la prevenzione e il contrasto ai fenomeni di bullismo, cyber bullismo, sexting e cyber pedofilia; la realizzazione di politiche di sostegno alle vittime di questi atti; il coinvolgimento del Corecom, Comitato regionale per le comunicazioni, l’istituzione del Comitato di coordinamento, tra i vari soggetti interessati a questi fenomeni, con funzioni di Osservatorio regionale.”
c.d.
Comunicato n.347, Sabato 2 Dicembre 2017
 

 
 
CONSIGLIO REGIONALE  Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298539  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per il corretto funzionamento delle pagine web. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso consulta l’informativa sulla privacy.

Accetto