Testata sito

 

TRECASTELLI DIVENTA “CITTA’”. Nel corso della cerimonia per il riconoscimento del titolo, il Presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, ha parlato di “una realtà vurtuosa che, anche grazie alla scelta della fusione, ha migliorato i servizi, ridotto le spese e attivato investimenti”. Conferiata la cittadinanza onoraria al Prefetto di Ancona, D’Acunto

Una realtà ricca di storia e cultura, poi la fusione di Ripe, Castel Colonna e Monterado e la nascita del Comune di Trecastelli, operativo dal gennaio del 2014. Oggi arriva anche il riconoscimento del titolo di “città” e per l’occasione la scelta è quella di conferire la cittadinanza onoraria al Prefetto di Ancona, Antonio D’Acunto.
Nel corso della cerimonia, ospitata presso la sede consiliare di Ripe, il Presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo ha parlato di “una realtà virtuosa che, grazie anche alla scelta della fusione, ha migliorato i servizi, ridotto le spese e attivato investimenti. Un percorso che parte da lontano e che è stato caratterizzato dalla costante unità d’ intenti e dal forte legame delle comunità. Non possiamo che esprimere i nostri complimenti a tutti gli amministratori ed al sindaco Conigli per il prestigioso riconoscimento ottenuto”. Presenti all’incontro il Sottosegretario Gianclaudio Bressa, il Prefetto Antonio D’Acunto, il Presidente regionale dell’Anci (Associazione Comuni Italiani) Maurizio Magialardi, numerose autorità e amministratori locali guidati dal primo cittadino Faustino Conigli.

A.Is.
Comunicato n.97, Mercoledì 2 Maggio 2018
 

 
 
CONSIGLIO REGIONALE  Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298203  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421

INFORMATIVA

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per il corretto funzionamento delle pagine web.
Scorrendo questa pagina, cliccando su Accetto o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni o negare il consenso consulta l’informativa sulla privacy.

Accetto