Testata sito

 

DALLE MARCHE IL NO PER l'ACCORDO CETA

Dalle Marche arriva il “no” per l'accordo Ceta (Comprehensive Economic and Trade Agreement) tra Unione europea e Canada. Approvata dal Consiglio regionale una risoluzione unitaria che invita il Parlamento italiano a sospendere l’iter di approvazione. Parere favorevole per le mozioni sugli asili nido interaziendali, sulla riattivazione della “Carta Tutto Treno” e sulle “sedie job” negli stabilimenti balneari. Fabio Urbinati nuovo capogruppo Pd dopo le dimissioni di Gianluca Busilacchi.

Parere favorevole unanime per la risoluzione sull’accordo Ceta (Comprehensive Economic and Trade Agreement) tra Unione europea e Canada. L’Assemblea legislativa delle Marche invita il Parlamento italiano a sospendere l’iter di approvazione. Approvate le mozioni sugli asili nido interaziendali, sulla riattivazione della “Carta Tutto Treno” e sulle “sedie job” negli stabilimenti balneari. Fabio Urbinati nuovo capogruppo Pd dopo le dimissioni di Gianluca Busilacchi.

NO ALL’ACCORDO CETA

Approvata all’unanimità la risoluzione, sottoscritta da tutti i capigruppo consiliari, sul Ceta (Comprehensive Economic and Trade Agreement), l’accordo economico e commerciale globale tra Unione europea e Canada, siglato il 30 ottobre 2016 ed approvato dal Parlamento europeo il 15 febbraio 2017. La sua entrata in vigore, in forma definitiva, sarà possibile soltanto dopo la ratifica di tutti i Parlamenti nazionali.
Attraverso la stessa risoluzione l’Assemblea legislativa impegna la Giunta regionale a chiedere al Parlamento italiano di sospendere l’iter dell’approvazione e ad intervenire, anche in sede europea e per quanto di sua competenza, “al fine di tutelare e difendere i prodotti ed i marchi tipici marchigiani, vera ricchezza del nostro territorio, e per salvaguardare la salute dei consumatori marchigiani”.
L’approvazione della risoluzione dopo le comunicazioni della Giunta, svolte dall’assessore Anna Casini, e la contestuale illustrazione di tre mozioni presentate rispettivamente da Sandro Zaffiri (Lega Nord), Elena Leonardi (Fdi) e Piergiorgio Fabbri, Gianni Maggi, Peppino Giorgini e Romina Pergolesi (M5s).
Ampio ed articolato il dibattito, che ha registrato gli interventi di Fabio Urbinati (Pd), Gianni Maggi (M5s), Elena Leonardi (Fdi), Sandro Zaffiri (Lega Nord), Peppino Giorgini (M5s), Luca Marconi (Udc), Piero Celani (Fi), Sandro Bisonni (Gruppo misto). Espressa da tutti la soddisfazione per la concretizzazione della sintesi unitaria a tutela dei prodotti italiani e del loro livello di qualità, del territorio e della salute dei cittadini. Evidenziata la necessità dei trattati internazionali, ma solo quando questi vanno ad agevolare e supportare l’economia e non a determinare nuovi e più significativi problemi.
Nelle conclusioni, sempre l’assessore Casini che ha sottolineato, tra l’altro, la sua intenzione di inviare immediatamente la risoluzione al Presidente della Commissione nazionale politiche agricole, invitandolo a farla pervenire a tutte le regioni. "Con determinazione - ha detto - ho votato questo atto e con altrettanta determinazione porterò avanti i suoi contenuti". Già nelle comunicazioni aveva evidenziato quanto emerso nel corso del Tavolo politico e strategico regionale, nell’ambito del quale le organizzazioni agricole e le centrali cooperative avevano espresso forte preoccupazione per le ricadute dell’accordo con il Canada. “Si rischia di vanificare - ha stigmatizzato l’assessore - gli sforzi profusi negli ultimi 20 anni nella nostra regione, anche con le risorse europee, per sostenere un’agricoltura di qualità”

URBINATI CAPOGRUPPO PD

Fabio Urbinati nuovo capogruppo del Pd. Subentra a Gianluca Busilacchi, dimessosi nei giorni scorsi dal partito per aderire a Mpd – Articolo 1. L’annuncio è stato dato in apertura di seduta dal Presidente del Consiglio, Antonio Mastrovincenzo. Nel suo intervento Busilacchi ha fatto riferimento ad una “scelta difficile e meditata nel corso del tempo”, non mancando di esprimere forti critiche nei confronti del Pd, soprattutto in relazione di alcune tematiche che sono attualmente al centro del dibattito nazionale e sottolineando come nel partito non ci sia “ possibilità di dibattito e confronto”. Il consigliere ha ribadito, comunque, l' appoggio alla maggioranza che governa le Marche. Saluto da parte di Fabio Urbinati che riferendosi allo stesso Busilacchi ha parlato di "solco molto evidente" ed ha ribadito la sua piena adesione al "progetto del Pd". Il consigliere dimissionario entrerà a far parte del Gruppo misto.

APPROVATE DIVERSE MOZIONI

Approvata all’unanimità la mozione dei consiglieri Marcozzi (Fi) e Carloni (Area popolare) sulla realizzazione di asili nido interaziendali nelle Marche. La Giunta viene impegnata ad adottare qualsiasi misura necessaria a promuovere ed incentivare questo servizio nell’ambito di tutte le aziende sanitarie regionali ed a valutare interventi che favoriscono l’istituzione degli asili anche nelle imprese private.
Disco verde anche per la mozione sottoscritta da Federico Talè (Pd) che prevede l’impegno a ripristinare la “Carta Tutto Treno Marche”, attraverso la sottoscrizione di un apposito accordo con Trenaitalia ed individuando nel bilancio regionale le necessarie risorse. L’assessore Sciapichetti ha parlato di una possibile riattivazione fin dalle prossime settimane.
Altro parere favorevole per la mozione dei consiglieri Volpini, Giancarli, Talè, Biancani, Micucci (Pd) che chiede di attivare ogni iniziativa utile a sensibilizzare amministrazioni locali e concessionari o proprietari di stabilimenti balneari a dotarsi di “sedie job” .L’atto evidenzia la necessità di ogni dispositivo mobile utile ad agevolare l’accesso nelle spiagge ed al mare di tutti i cittadini, con particolare attenzione a quelli con disabilità.
Su proposta del capogruppo Pd, Fabio Urbinati , rinviata in Commissione sviluppo economico, invece, la discussione della mozione proposta dal gruppo M5s (Fabbri, Maggi, Pergolesi e Giorgini) dove si impegna la Giunta ad attivarsi con il competente ministero affinchè consiglieri e assessori possano accedere alla sala lettura allestita presso il Mise per la visione dei documenti relativi al Ttip (Trattato di liberalizzazione commerciale transatlantico) e ad avviare una campagna di corretta e completa informazione sullo stesso trattato.
Respinta la mozione della Lega Nord (Malaigia, Zaffiri, Zura Puntaroni) sulle misure di supporto da fornire ai cittadini colpiti dalla crisi.

ESAME DELLE INTERROGAZIONI

Prime tre interrogazioni a risposta immediata, riguardanti il malfunzionamento del numero di soccorso 118 Marche; la crisi aziendale della Bizzarri di Corinaldo e lo smantellamento di tre diagnostiche radiologiche presso il Poliambulatorio di Camerano. Sono state presentate rispettivamente da Piergiorgio Fabbri (M5s), Enzo Giancarli (Pd) e Romina Pergolesi (M5s). Chiamati a rispondere il Presidente Ceriscioli e l’assessore Bravi.
Ancora a firma del consigliere Enzo Giancarli (Pd) quella inerente i lavori della tratta Albacina – Serra San Quirico del progetto “Quadrilatero Marche”. A seguire gli atti sottoscritti da Piergiorgio Fabbri (M5s) sull’utilizzo delle risorse destinate ai percorsi ciclabili e pedonali nelle aree urbane e delle ciclovie turistiche e da Luca Marconi (Udc) e Francesco Micucci (Pd) sull’avvio della piena funzionalità del dea, dipartimento di emergenza - urgenza dell’ospedale di Civitanova Marche. Risposte dell’assessore Casini e del Presidente Ceriscioli.
Altri atti presi in esame quelli sulle rette degli asili nido (Jessica Marcozzi di Fi); un parere del Cal riguardo il Tpl (Boris Rapa di Uniti per le Marche); la revisione organizzativa dell’Erap reginale (Gianni Maggi del M5s). Per i tre atti, gli interventi del Presidente Ceriscioli e degli assessori Sciapichetti e Casini.
Ultime interrogazioni all’ordine del giorno a firna dei consiglieri Jessica Marcozzi (Fi) sul problema della disoccupazione; Sandro Bisonni (Gruppo misto) sull’eventuale spostamento della sede Asur Area vasta 3 Macerata di Santa Croce; di Elena Leonardi (Fdi) sul mancato utilizzo della graduatoria del concorso pubblico per dirigenti psicologi sempre dell’Area vasta 3 e l’attivazione di un avviso collaterale per titoli e colloquio. Le risposte da parte dell’assessore Bravi e del Presidente Ceriscioli.


A.Is.
Mercoledì 12 Luglio 2017
 

 
 
CONSIGLIO REGIONALE  Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298539  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per il corretto funzionamento delle pagine web. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso consulta l’informativa sulla privacy.

Accetto