Testata sito

 

APPROVATO IL RENDICONTO 2017 DELL'ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Via libera all'unanimità per una risoluzione dove si chiede al presidente della Giunta di attivarsi per una proroga dei termini di sospensione delle rate dei mutui o finanziamenti nelle zone del cratere del sisma. Approvate le mozioni su aree di crisi non complessa, tutela della costa e fondi per l'emittenza radiotelevisiva privata

Via libera a maggioranza (17 voti a favore, sei contro e un astenuto) per il Rendiconto dell'Assemblea legislativa 2017. L'atto, illustrato dal vicepresidente Renato Claudio Minardi, mostra un saldo finanziario positivo di oltre 1.014.622, di cui circa 36.279 da re-iscrivere nel bilancio consiliare come avanzo vincolato per l’esercizio delle funzioni delegate e 978.342 di avanzo libero da restituire al bilancio regionale. "Rigore e sobrietà cornice di questo rendiconto", ha sottolineato Minardi che ha parlato di "tagli importanti alle spese" con l'obiettivo di utilizzare le risorse a disposizione "al meglio ed evitando sprechi". Il vicepresidente ha, inoltre, fornito i dati sull'attività legislativa del Consiglio ricordando, tra l'altro, l'approvazione del nuovo regolamento interno. Nel dibattito sono intervenuti i consiglieri Maggi (M5s), Marconi (Udc), Busilacchi (Gruppo Misto – Mdp), Celani (FI),Zaffiri (Lega Nord), che ha annunciato il voto contrario del suo gruppo.

PROROGA MUTUI AREE CRATERE, RISOLUZIONE UNANIME

Disco verde all'unanimità per una risoluzione dove si chiede al presidente della Giunta regionale l'impegno ad attivarsi per una proroga dei termini di sospensione delle rate dei mutui o finanziamenti nelle zone del cratere del sisma. L'atto, sintesi di due mozioni, e sottoscritto dai consiglieri Celani, Rapa, Marconi, Busilacchi, Urbinati, Bisonni, impegna il presidente dell'Esecutivo ad “attivarsi affinché i termini per la sospensione delle rate dei mutui/finanziamenti in capo ai soggetti danneggiati dal sisma, siano allineati al 31 dicembre 2020, anche per le attività economiche che abbiano sede legale e/o operativa, nonché per i soggetti privati, beneficiari di mutui o finanziamenti relativi alla prima casa, inagibile o distrutta, localizzate al di fuori della cosiddetta zona rossa".
Nella risoluzione, inoltre, si sollecita l'impegno di Ceriscioli "ad attivarsi con estrema urgenza nei confronti del Governo, del Commissario straordinario e dei parlamentari marchigiani, affinché nelle zone del cratere la proroga del pagamento dei mutui fino al 31 dicembre 2020 venga estesa, oltre che alle abitazioni danneggiate, anche ai mutui di tutte le prime case". Prima del voto gli interventi di Piero Celani (FI), firmatario di una delle due mozioni a cui si ispira la risoluzione, che ha illustrato l'atto, e dei consiglieri Rapa (Uniti per le Marche), Marconi (Udc), Zura Puntaroni (Lega Nord) e dell'assessore Sciapichetti.

APPROVATE TRE MOZIONI

Via libera all'unanimità per la mozione presentata dal consigliere Fabbri riguardante l'aggiornamento dell’elenco dei comuni rientranti all’interno delle aree di crisi non complessa”. L'atto impegna l'Esecutivo regionale a proporre “al Ministero dello Sviluppo Economico un’estensione dei territori con crisi industriale non complessa il più possibile rispondente alle attuali aree di crisi industriale, considerando i dati del biennio appena trascorso, affinché possano usufruire delle agevolazioni previste dalla Legge 181/1989”. Chiesto inoltre di verificare “la possibilità di inserire nell’elenco il Comune di Corinaldo”.
Via libera unanime anche per la mozione presentata dai consiglieri Biancani, Bisonni, Giacinti, Giorgini, Zura Puntaroni, Micucci, Giancarli, Rapa riguardante la “Tutela della costa da ulteriore consumo del suolo”. Tenendo conto dei recenti rapporti elaborati dalle associazioni ambientaliste sullo stato di salute delle coste dai quali “è emerso tra l’altro – si legge nell'atto - che il consumo di suolo sulla costa ha raggiunto livelli allarmanti” la mozione impegna la Giunta regionale a “predisporre quanto prima uno strumento normativo in materia di governo del territorio che garantisca un’immediata tutela della costa da ulteriore consumo del suolo”. Inoltre si chiede all'Esecutivo di” impostare una politica pluriennale di tutela dell’ambiente costiero-marino che lo preservi da inappropriati interventi artificiali e dalle conseguenze naturali di essi: erosione, dissesto idrogeologico, inquinamento delle acque”.
Approvata infine all'unanimità la proposta di mozione del consigliere Bisonni (Gruppo Misto) sui “Fondi per la comunicazione istituzionale svolta dalle emittenti radiotelevisive locali”. L'atto impegna il presidente e la Giunta regionale “ ad aumentare in maniera congrua le somme destinate alla comunicazione istituzionale svolta dalle emittenti radiotelevisive locali, nel rispetto dell’ art.41 del D.Lgs n. 177/2005” e a ripartire le risorse tra le varie emittenti radiotelevisive locali “seguendo criteri di uniformità, omogeneità e capillarità”.
Respinte la proposta di mozione dei consiglieri pentastellati Giorgini, Maggi, Fabbri, Pergolesi “Terremoto - Creazione Tavolo istituzionale regionale tra il Presidente della Regione Marche in qualità di vice commissario governativo per la Ricostruzione e gli ordini professionali delle Marche” e quella della consigliera Leonardi "Fondi per la riapertura al pubblico delle seggiovie di Frontignano”.

OMAGGIO ALLO SCENOGRAFO SCARFIOTTI

Con la proiezione di un video dedicato a Ferdinando Scarfiotti, il noto scenografo marchigiano scomparso nel 1994, si sono aperti i lavori dell'Assemblea legislativa. Proposto un filmato dedicato alla sua straordinaria attività, realizzato dall’ex regista Gregoretti, dopo un incontro con il consigliere regionale Luigi Zura Puntaroni, avvenuto a Roma in occasione dei trenta anni de “L’ultimo imperatore”, il film che valse a Scarfiotti, nel 1988, il Premio Oscar, il Nastro d'argento e il David di Donatello”.


LE INTERROGAZIONI

Aperto il consueto spazio dedicato agli atti ispettivi con l'interrogazione, a risposta immediata, sottoscritta dal gruppo della Lega Nord per sapere se la Giunta regionale intenda “intervenire urgentemente per scongiurare la presenza d'amianto nelle macerie utilizzate post-sisma e la dispersione di fibre nell'ambiente”. Replica dell'assessore regionale Sciapichetti.
Il presidente dell'Esecutivo, nonché assessore regionale alla Sanità, Luca Ceriscioli, ha risposto all'interrogazione del capogruppo Lega Nord, Sandro Zaffiri, riguardante “Formazione elenco idonei alla nomina di Direttore Generale in attuazione del decreto legislativo 4 agosto 2016, n. 171, e successive modificazioni, recante ‘Attuazione della delega di cui all’art. 11, comma 1, lettera p), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di dirigenza sanitaria’”.
Chiarimenti sui controlli svolti dalla Regione sulle produzioni agricole e zootecniche biologiche sono stati forniti dalla vicepresidente dell'Esecutivo e assessore all'Agricoltura, Anna Casini, rispondendo a un'interrogazione del consigliere Pd, Federico Talè. La stessa Casini è anche intervenuta in merito alla “Liceità nell’emissione del contributo di bonifica da parte del Consorzio di Bonifica delle Marche”, quesito sottoposto alla Giunta dai consiglieri pentastellati Fabbri e Giorgini. Da Forza Italia la richiesta di delucidazioni sulla sicurezza nelle scuole marchigiane, con particolare riferimento al crollo dell'Istituto Montani di Fermo. Risposta sempre della vicepresidente Casini, mentre chiarimenti sulla“Messa in sicurezza del canale Enel di Serra San Quirico” sono stati forniti alla consigliera Malaigia (Lega Nord) dall'assessore Sciapichetti, che ha risposto anche all'interrogazione del Giorgini (M5s) in tema di affidamento da parte dell'Erap di incarichi professionali per opere legate alla realizzazione dei moduli abitativi temporanei (Sae) a seguito degli eventi sismici del 24 agosto - 26 e 30 ottobre 2016. Infine la vicepresidente Casini ha risposto all'interrogazione del consigliere Pd Enzo Giancarli sulla prolungarsi della "situazione di disagio sul tratto dell'autostrada A 14 fra Senigallia e Ancona Nord-Jesi”.

c.c.
Mercoledì 13 Giugno 2018
 

 
 
CONSIGLIO REGIONALE  Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298203  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421