Testata sito

 

TUTELA AMBIENTALE E SCUOLA IN QUATTRO ATTI DI INDIRIZZO APPROVATI DAL CONSIGLIO

L'Assemblea accoglie anche altre tre mozioni. In apertura di seduta, esaminate numerose interrogazioni in larga parte aventi ad oggetto la ricostruzione post-sisma e gli alloggi per le popolazioni terremotate.

TUTELA AMBIENTALE

Accolta all’unanimità la mozione, ad iniziativa del consigliere Boris Rapa (Uniti per le Marche), affinché, nelle procedure di rinnovo del parco automezzi della Regione Marche, venga valutata favorevolmente l’adozione di veicoli ibridi o elettrici al fine di contribuire fattivamente all’abbattimento delle emissioni nocive. In tema di tutela ambientale, l’Aula ha accolto, sempre all’unanimità, una seconda proposta di mozione, a firma dei consiglieri Peppino Giorgini (M5S) e Fabio Urbinati (Pd) per l’installazione di una centralina di rilevamento della qualità dell’aria nel quartiere sud di San Benedetto del Tronto. Nel dispositivo si legge l’urgenza di un intervento degli assessorati competenti, affinché si attivino a tutela dell’ambiente e dei cittadini residenti, ricorrendo a tutte le misure e iniziative necessarie per giungere all’obiettivo dell’installazione della centralina.

SCUOLA

L’Aula ha accolto una proposta di mozione, a firma dei consiglieri Pd, Fabio Urbinati e Enzo Giancarli, affinché la Giunta regionale si faccia promotrice di un incontro urgente tra i vertici istituzionali dei Comuni interessati e l’Ufficio Scolastico regionale per un confronto rispetto alla possibilità di riconferma della dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Acquasanta e Arquata e ITT Fermi di Ascoli, recentemente raggiunta dalla comunicazione di avvicendamento con altro dirigente. Avvicendamento – si legge nella mozione – che non tiene conto delle reali esigenze del territorio, gravemente colpito dal sisma, e che potrebbe pregiudicare il proseguimento degli ottimi risultati fin qui ottenuti. Altra mozione in tema “scuola”, sempre accolta all’unanimità, quella presentata dal consigliere Pd, Francesco Micucci, per il mantenimento del progetto originario per la costruzione del nuovo polo scolastico di San Ginesio.

LE ALTRE MOZIONI

La riorganizzazione su scala nazionale del Gruppo Enel potrebbe determinare il depotenziamento di unità operative e superamento di zone di interesse, con relativo accorpamento, in diverse aree della regione Marche. Per scongiurare tale ipotesi, il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la mozione, a firma del capogruppo della Lega nord, Sandro Zaffiri, che impegna la Giunta regionale ad intraprendere ogni azione utile, di concerto con le istituzioni locali e con il coinvolgimento delle rappresentanze sindacali, al fine di salvaguardare le Marche dalle scelte che il Gruppo Enel intende adottare, tenuto conto delle ricadute negative che si avrebbero sul nostro territorio, già fortemente in difficoltà. In chiusura di seduta sono state approvate, entrambe all’unanimità, altre due mozioni. La prima, ad iniziativa del consigliere Boris Rapa (Uniti per le Marche) a sostegno dell’iniziativa villaggio di Natale a Ussita. La seconda, a firma del consigliere Pd, Fabio Urbinati, affinché la Giunta regionale si attivi per evitare che il Comune di Roma decida di trasferire il terminal degli autobus extraurbani dalla stazione Tiburtina in altra stazione più periferica e, dunque, più disagevole per i pendolari, penalizzando gravemente il traffico passeggeri con il Piceno. Respinta, invece, una proposta di mozione, a firma della consigliera del M5S, Romina Pergolesi, che chiedeva la predisposizione di un bando straordinario per la rilevazione e la mappatura, ai fini della messa in sicurezza, la ristrutturazione e la ricostruzione di infrastrutture a rischio per la pubblica incolumità situate nelle Marche.

ESAMINATE DIVERSE INTERROGAZIONI

Numerose le interrogazioni iscritte all’ordine del giorno della seduta del Consiglio regionale. L’assessore Angelo Sciapichetti ha risposto a quella, a firma del consigliere Gianluca Busilacchi (Art.1-Mdp), in merito alla dimissione di un malato terminale grave da parte dell’azienda “Ospedali riuniti”. Subito dopo, su richiesta del capogruppo Pd, Fabio Urbinati, è stato votato il rinvio dell’intero pacchetto di mozioni in materia sanitaria. Richiesta motivata dall’assenza del presidente della Giunta regionale, Luca Ceriscioli. Rinviato, inoltre, l'esame della proposta di mozione della consigliera Elena Leonardi (FdI) sull'utilizzo dell'apparecchiatura "Taser" da parte degli agenti di polizia municipale. Una dettagliata risposta, declinata punto per punto, sui ritardi nell’acquisto di alloggi ad uso abitativo da utilizzare per le popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017 è stata fornita dall’assessore Angelo Sciapichetti al consigliere del M5S, Peppino Giorgini. “Di 220 appartamenti promessi al posto delle SAE – ha affermato Giorgini - non ne è stato assegnato neanche uno e la situazione è drammatica”. Successivamente, sempre l’assessore Sciapichetti ha fornito risposta all’interrogazione del capogruppo M5S, Gianni Maggi su “Liquidazione risorse del Fondo nazionale per le politiche sociali in particolare per gli interventi in favore dei detenuti, ex detenuti e minorenni sottoposti a provvedimenti dell’autorità giudiziaria”. Lo “Stato dell’edilizia sanitaria regionale” è l’oggetto dell’interrogazione presentata dal consigliere Udc, Luca Marconi. Articolata la risposta dell’assessore Sciapichetti che ha fornito una minuziosa panoramica sulla situazione dei progetti e sullo stato delle opere, in particolare sull’area “Marche nord”, “Osimo-Inrca” e sulle zone degli ospedali di Macerata, Fermo e Pagliare del Tronto. “Campeggio libero in località Piano della Gardosa (Foce di Montemonaco) e sostegno al turismo ecocompatibile”. Questo il titolo dell’interrogazione del capogruppo Pd, Fabio Urbinati, a cui ha fornito risposta l’assessore al Turismo, Moreno Pieroni. “Potrebbero esserci le condizioni per un progetto di grande respiro – ha detto il consigliere Urbinati – che possa riportare flussi turistici in quell’area così unica delle Marche”. L’assessore Loretta Bravi ha risposto all’interrogazione dei consiglieri Boris Rapa (Uniti per le Marche) ed Enzo Giancarli (Pd) sullo stato di attuazione del collocamento obbligatorio dei disabili nelle P.A. della Regione Marche. Il crollo di un controsoffitto e la conseguente emergenza idrica presso l’ospedale di Macerata, con interventi urgenti e piano manutenzione sono al centro di una interrogazione presentata dalla consigliera FdI, Elena Leonardi. La risposta dell’assessore Angelo Sciapichetti ha evidenziato il recupero della situazione alla normalità. Ancora l’assessore Sciapichetti ha risposto all’interrogazione del capogruppo della Lega nord, Sandro Zaffiri, sul progetto per la realizzazione di un impianto di cremazione a Loreto e ad un’altra, a firma del consigliere Gianluca Busilacchi (Art.1-Mdp) sul rispetto del benessere degli animali, interrogazione nata all’indomani del blitz delle forze dell’ordine in un allevamento di suini di Senigallia. Esaminate, inoltre, le interrogazioni sull’ex ospedale psichiatrico San Benedetto di Pesaro (a firma Andrea Biancani, Pd) e sul sistema creditizio marchigiano (a firma del consigliere Pd, Enzo Giancarli, al quale ha risposto l’assessore Manuela Bora). Infine, la spinosa vicenda delle SAE inagibili e ammalorate in comune di Muccia. Due le interrogazioni sul tema, della consigliera Leonardi e della consigliera pentastellata, Romina Pergolesi, alle quali ha fornito risposta l’assessore Angelo Sciapichetti. “Quello che è accaduto nelle casette è inaccettabile – ha detto Sciapichetti – e siamo stati l’unica Regione tra le quattro terremotate ad annunciare di voler procedere in sede legale nei confronti del Consorzio Arcale”.

l.b.
Mercoledì 28 Novembre 2018
 

 
 
CONSIGLIO REGIONALE  Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298203  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421