Testata sito

 

FIBROMIALGIA, CICLOTURISMO, ANIMALI DA AFFEZIONE E DIFESA DEL SUOLO

Quattro le leggi varate dal Consiglio regionale. Accolta una risoluzione per la “adesione alla campagna antiatomica” ed una mozione sul potenziamento delle prestazioni sanitarie presso l’ospedale di Arcevia. Discusse numerose interrogazioni. In apertura di seduta è stato osservato un minuto di silenzio alla memoria dell’ex presidente della Provincia di Ancona, Patrizia Casagrande.

CORDOGLIO UNANIME PER PATRIZIA CASAGRANDE

In apertura di seduta, il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, ha chiesto un minuto di raccoglimento dell’Aula assembleare per onorare la memoria di Patrizia Casagrande, l’ex presidente della Provincia di Ancona, che si è spenta dopo una lunga malattia. Patrizia Casagrande Esposto vantava una lunga militanza politica, iniziata, a livello istituzionale, nel Consiglio comunale di Senigallia e proseguita in quello provinciale di Ancona, dove ha ricoperto la presidenza dal 2007 al 2014. Alla famiglia, in queste ore, sono giunte manifestazioni di vicinanza da tutto il mondo politico.

VIA LIBERA ALLE DISPOSIZIONI SULLA FIBROMIALGIA

E’ passata all’unanimità la proposta di legge concernente le “disposizioni in favore dei soggetti affetti da fibromialgia e da sensibilità chimica multipla”. Nell’articolato approvato dal Consiglio regionale si parte dal riconoscimento delle due malattie come patologie per poi fissare una serie di interventi: dalla promozione della prevenzione, passando per la diagnosi, per giungere allo spettro delle cure. La proposta di legge avvia un sistema integrato di interventi per assicurare prestazioni uniformi, appropriate e qualificate, su tutto il territorio alle persone affette dalle due patologie favorendo anche l’inserimento dei malati nella vita lavorativa e sociale. Verrà istituito un centro di riferimento regionale per il coordinamento delle azioni di prevenzione, diagnosi e cura. Prevista la definizione, da parte della Giunta regionale, sentita la Commissione, di linee guida per la rilevazione statistica dei soggetti affetti dalle due patologie. Respinti diversi emendamenti presentati dalla consigliera Romina Pergolesi (M5S) tra i quali uno finalizzato al riconoscimento delle due patologie come malattie invalidanti ed un altro per l’istituzione di un tavolo tecnico. Relazioni in Aula svolte dai consiglieri Francesco Micucci (Pd) e Romina Pergolesi (M5S).

LE MARCHE SCOPERTE IN BICICLETTA

Una nuova forma di offerta turistica destagionalizzata, sostenibile, rispettosa dell’ambiente ed equamente distribuita sul territorio. E’ questo il succo della legge sul cicloturismo che consentirà di esplorare le Marche attraverso percorsi poco o quasi mai battuti dalle grandi masse, strade locali e minori, ciclabili e ciclovie che permettono uno sguardo meno fugace ai luoghi ed al paesaggio circostanti. La proposta di legge, che ha avuto il via libera dall’Assemblea all’unanimità, si pone l’obiettivo di attrarre nuovi turisti italiani ed esteri, appassionati di questo genere di attività, verso centri minori e località meno battute della regione. Nel novero degli interventi previsti vi è una attenta pianificazione turistica regionale, l’istituzione di un elenco degli accompagnatori cicloturistici opportunamente formati e preparati sia dal punto di vista fisico che culturale (ma non si tratta, almeno per ora, di un Albo professionale) e la promozione da parte della Regione di corsi di formazione ad hoc per chi accompagna singoli o gruppi lungo itinerari su due ruote. Relazioni dei consiglieri Boris Rapa (Uniti per le Marche) e Piergiorgio Fabbri (M5S).

ANIMALI DA AFFEZIONE E PREVENZIONE DEL RANDAGISMO

Sono state accolte a maggioranza dal Consiglio regionale (contrari i consiglieri Gianluca Busilacchi, Misto-Mdp, e Sandro Bisonni, Misto) le proposte di modifica alla legge regionale sugli animali da affezione e prevenzione del randagismo. Punto centrale, la previsione di uno specifico protocollo, in accordo tra Giunta regionale, sentiti Comuni, Unione montane, Asur e la collaborazione delle associazioni di protezione animale, per favorire l’adozione dei cani ospitati nei canili. Viene, inoltre, introdotto il registro regionale degli allevatori amatoriali presso la struttura competente della Giunta regionale. Novità anche per quel che concerne il riconoscimento degli allevamenti ai fini commerciali. Nel dibattito sono intervenuti i consiglieri Gianluca Busilacchi (Misto-Mdp) e Sandro Bisonni (Misto) che hanno annunciato adesione e voto favorevole su emendamenti sottoscritti dal capogruppo M5S, Gianni Maggi, che recepiscono a loro volta delle precise indicazioni fatte pervenire da 35 associazioni animaliste. Proposte emendative poi respinte a maggioranza. Relazione di maggioranza da parte di Federico Talè (Pd) e di minoranza di Elena Leonardi (FdI).

DIFESA DEL SUOLO

L’Assemblea legislativa delle Marche ha dato via libera ad ampia maggioranza (astenuto il gruppo M5S) alla proposta di legge concernente gli interventi a difesa del suolo, attraverso la riduzione del rischio idraulico e idrogeologico. “L’obiettivo – come spiegato dal relatore di maggioranza, Andrea Biancani (Pd) – viene perseguito promuovendo l’individuazione delle vasche di laminazione e l’introduzione delle servitù di allagamento sulle aree interessate da periodica espansione delle acque”. Il relatore di minoranza, Peppino Giorgini (M5S) ha sottolineato i rischi legati ai contenziosi che potrebbero aver luogo in considerazione degli espropri dei terreni ed indennizzo ai proprietari. “Il concetto base è giusto – ha precisato Giorgini – ma l’attuazione pratica pare difficile”.

CAMPAGNA “SENZATOMICA”

Un mondo senza armi nucleari. Un tema di grande attualità. Una campagna per informare e sensibilizzare sui rischi di una nuova guerra fredda. In una risoluzione unitaria del Consiglio regionale si rivolge alla Giunta l’invito ad adoperarsi presso il Governo nazionale e, special modo, presso il Ministero degli Affari Esteri e quello della Difesa per l’immediato avvio delle trattative per l’elaborazione del testo definitivo della Convenzione sull’abolizione delle armi nucleari. Inoltre, si chiede di rispettare il trattato di non proliferazione delle armi nucleari. L’iniziativa, dei consiglieri Mastrovincenzo, Maggi, Urbinati, Busilacchi e Rapa, è stata illustrata in Aula dal capogruppo M5S, Gianni Maggi, al quale hanno fatto seguito gli interventi dei consiglieri Luca Marconi e Fabio Urbinati.

MIGLIORARE I SERVIZI ALL’OSPEDALE DI ARCEVIA

Obiettivo: migliorare le prestazioni sanitarie presso l’ospedale di comunità di Arcevia. E’ questo che si propone una mozione, votata all’unanimità, ad iniziativa dei consiglieri Zaffiri (Lega nord), Volpini e Giancarli (Pd). L’atto impegna la Giunta regionale a dotare rapidamente il mezzo di soccorso dell’ospedale di Arcevia di apposito personale medico sanitario nelle 24h e a garantire i servizi diagnostici di radiografia ed ecografia per almeno due giorni la settimana, al fine di favorire una efficace risposta territoriale ai bisogni dei cittadini.

QUESTION TIME

Nel corso del question time sono state discusse le interrogazioni abbinate dei consiglieri Enzo Giancarli (Pd) e Sandro Zaffiri (Lega nord) sulla situazione delle cartiere fabrianesi alle quali ha fornito risposta l’assessore al Lavoro, Loretta Bravi, informando di trattative e incontri in atto sul fronte sindacale. Il presidente della Giunta regionale, Luca Ceriscioli, ha risposto a due interrogazioni della consigliera Romina Pergolesi (M5S) su “carenza personale Ospedale di Comunità di Castelfidardo” e “controllo e sicurezza dei luoghi pubblici in particolare delle strutture ospedaliere”. Sempre il presidente Ceriscioli ha risposto all’interrogazione di Sandro Bisonni (Misto) sulla rilevata presenza di enterococco nelle acque prelevate dalla fontana pubblica ubicata in località Stazione di Pollenza e ad un’altra, a firma Jessica Marcozzi (FI), sul trasporto dializzati. Interrogazione, successiva, quella del capogruppo Gianni Maggi (M5S) sulle operazioni interregionali di gestione dei rifiuti urbani Marche-Umbria. Risposta dell’assessore Angelo Sciapichetti. Sempre Sciapichetti ha fornito risposta al consigliere Enzo Giancarli (Pd) che ha interrogato sul “mantenimento della scuola primaria e secondaria di Cerreto d’Esi”. Il consigliere Peppino Giorgini (M5S) ha chiesto informazioni sull’ammodernamento della strada statale Salaria e sul completamento della ferrovia dei due mari. All’interrogazione ha risposto la vicepresidente Anna Casini, mentre di nuovo Sciapichetti ha risposto ad un’altra interrogazione, a firma Francesco Micucci (Pd), sull’autorizzazione alla pesca della vongola entro 3 miglia dalla costa.

INTERPELLANZA SULLA POTES A SAN BENEDETTO DEL TRONTO
Il presupposto dell’oggettivo incremento di popolazione nella città di San Benedetto del Tronto, nel periodo che va da maggio a settembre, che può determinare l’aumento delle richieste di intervento sanitario è alla base di un’articolata e dettagliata interpellanza a firma del capogruppo Pd, Fabio Urbinati. Interpellanza illustrata in Aula e alla quale ha fornito risposta il presidente della Giunta regionale, Luca Ceriscioli, che ha richiamato le due unità di rafforzamento estivo, già in servizio, a Grottammare e Cupramarittima. Garanzie di copertura di servizio sull’area anche attraverso elisoccorso, una volta attivata l’operatività h24, e al momento della realizzazione dell’ospedale unico.

CRISI OCCUPAZIONALE NELLE MARCHE

“Tutta una serie di azioni utili a promuovere istruzione, formazione, l’avvio di nuove imprese e occupazione”. A dirlo l’assessore al Lavoro, Loretta Bravi, rispondendo ad una interrogazione del consigliere Sandro Zaffiri (Lega Nord) e di Piero Celani (FI) sull’aumento del tasso di disoccupazione nelle Marche. Aiuti arriveranno anche dal secondo bando “auto impresa” per l’avvio di nuove attività in diversi settori. Forti perplessità sono state espresse dal consigliere Zaffiri che ha parlato di “grave negatività e ampio numero di aziende coinvolte nella crisi”

STALLE PRECARIE

Una delle più gravi problematiche che interessa le zone del terremoto è quella relativa alla salvaguardia dei capi di bestiame e animali di piccola corte in occasione dell’imminente inverno. E’ quanto scrive in una interrogazione la consigliera di FdI, Elena Leonardi, tornando su una questione già all’ordine del giorno nelle fasi dell’immediato post-sisma, circa un anno fa. “Si è in attesa che gli enti istituzionali preposti montino le stalle per così dire “a norma di legge” – scrive Leonardi - ma i tempi di realizzazione e di consegna, oltre che il numero di moduli e gli spazi necessari, non sono sufficienti rispetto alla popolazione animale da ospitare”. Il caso a cui si riferisce la consigliera Leonardi è quello di una struttura che ospita equini e caprini in località San Martino di Fiastra, “ma – ha rilevato Leonardi – potrebbe non essere un caso isolato”. Risposta affidata alla vicepresidente Anna Casini che ha richiamato, nel loro complesso, i numerosi interventi realizzati a salvaguardia delle attività di allevamento nelle zone del cratere. (l.b.)
Giovedì 14 Dicembre 2017
 

 
 
CONSIGLIO REGIONALE  Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298539  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per il corretto funzionamento delle pagine web. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso consulta l’informativa sulla privacy.

Accetto