Testata sito

 

APPROVATA LA VARIAZIONE DI BILANCIO

Il Consiglio regionale ha dato il via libera con 17 voti a favore e 11 contrari (M5s, Lega Nord, Fratelli d'Italia, Alleanza popolare, Forza Italia) alla manovra di variazione di circa 16 milioni di euro. In chiusura lunga sessione ispettiva incentrata su sanità e politiche sociali.

Via libera variazione generale al bilancio di previsione
Il Consiglio regionale ha approvato con 17 voti a favore e 11 contrari ((M5s, Lega Nord, Fratelli d'Italia, Alleanza popolare, Forza Italia) la proposta di legge a iniziativa della Giunta regionale "Variazione generale al bilancio di previsione 2018/20".
In apertura di seduta, il Consiglio regionale, preso atto di quanto deciso dall'assemblea dei capigruppo, ha approvato l'inserimento all'ordine del giorno di un nuovo punto. Si tratta dalla proposta di legge 229 a iniziativa della Giunta regionale "Variazione generale del bilancio di previsione 2018/2019", di cui sono relatori il presidente della I Commissione bilancio Francesco Giacinti (Pd) e Jessica Marcozzi (FI).
La variazione generale al bilancio di previsione 2018/2020 aggiorna lo stato di previsione delle entrate con due principali recuperi di stanziamenti: € 13.650.000 per sottoscrizione nel giugno 2018 dell'accordo tra Regione Marche, INRCA e Regione Calabria e € 2.295.165,21 per restituzione da parte dello Stato dell'anticipo risarcimento dei danneggiati da vaccini ed emotrasfusi. La manovra ammonta quindi in totale a € 15.945.165,21 per l'annualità 2018. «Le voci più consistenti – ha spiegato Giacinti - sono destinate a Protezione civile (525.000 euro), Assam (650.000 euro), trasporto pubblico locale (5mln 245mila euro), interventi per la disabilità (534mila euro), commercio (100mila euro), aree protette (500mila euro), adeguamento costo personale (1mln 300mila euro), adeguamenti capitoli di spesa che in sede di previsioni erano insufficienti (2milioni 500mila euro), sanità (2milioni 337mila euro) e infine debiti fuori bilancio per 2 milioni e 200mila euro, costituiti da una controversia di diversi anni fa nei confronti dell'Inail e da un ricorso tra Regione e un'azienda di trasporto pubblico locale». Per la relatrice Marcozzi si tratta di «una variazione vuota perché non c'è nessuna strategia per il territorio. Si prende solo atto di alcuni recuperi, ma è vuota, senza interventi, senza idee, non ci sono nuvoi investimenti. E' una variazione in aria di elezioni amministrative e regionali, orientata da logiche elettorali, con risorse distribuit qua e là senza direzione, per ottenere qualche consenso in più, senza alcuna scelta di campo o indirizzo strategico». La votazione si è svolta al termine del dibattito al quale sono intervenuti i consiglieri regionali Gianni Maggi (M5s), Enzo Giancarli (Pd), Peppino Giorgini (M5s), Sandro Zaffiri (LN), Fabio Urbinati (Pd). Hanno concluso la discussione l'assessore al bilancio Fabrizio Cesetti e il presidente Luca Ceriscioli che hanno replicato alle critiche delle opposizioni sulle liste di attesa nella sanità, sui debiti fuori bilancio e sulle spese per la partecipazione al Vinitaly.

Utilizzo fondo di solidarietà e residenze sanitarie al centro delle interrogazioni

La sessione ispettiva si è aperta con il quesito “Politica oleicola regionale e riconoscimento del ruolo dell'OLEA” dei consiglieri Pd Giancarli, Biancani e Minardi e del consigliere Rapa (Socialisti), al quale ha risposto la vicepresidente Anna Casini, precisando che «le Marche producono l'1% dell'olio in Italia. C'è spazio per ampliare la produzione e per impegnarsi insieme per individuare ulteriori risorse». Di seguito sono state discusse tre interrogazioni abbinate sull'utilizzo del Fondo di solidarietà 2018 e il numero potenziale dei beneficiari. I quesiti sono a firma Busilacchi (Gruppo misto – Mdp), Bisonni (Gruppo Misto) e Pergolesi (M5s). Nella risposta, fornita dal presidente della Giunta regionale Ceriscioli, è stato specificato che il numero delle persone per le quali con decorrenza 1.1.2015 è scattata la compartecipazione sono 1710 e il numero delle persone per le quali è aumentata la compartecipazione dalla stessa data sono 1767. Di seguito l'assessore Cesetti ha risposto al quesito "Tutela del mare" del consigliere Fabbri (M5s), sulle competenze della Posizione di Funzione "Tutela del mare" e ha confermato l'opportunità di assegnarla al Servizio tutela gestione e assetto del territorio. Al consigliere Micucci (Pd) su “Situazione delle classi prime della sezione di ‘Grafica e Comunicazione’ di Civitanova Marche ha risposto l'assessore all'istruzione Loretta Bravi. L'assessore regionale all'industria Bora ha risposto all'interrogazione a firma Zaffiri (LN) “Confidi Unico Regionale. Bando POR Marche –Fesr 2014/2020 -Asse 3-Intervento 10.1.1 “Sostegno ai processi di fusione dei Confidi”. Al tema delle liste di attesa nelle Residenze protette e nelle Residenze sanitarie per anziani e persone con demenze sono dedicate tre interrogazioni a firma Bisonni (Gruppo misto), Busilacchi (Gruppo misto – Mdp) e Pergolesi (M5s). Il presidente Ceriscioli ha specificato che al 20 giugno 2018 il numero di persone in lista di attesa per le Residenze protette per anziani non autosufficienti e per le Residenze protette per persone con demenze era di 2419 unità. Per le Residenze sanitarie assistenziali per persone non autosufficienti e per le Residenze sanitarie assistenziali per persone con demenze il totale regionale in lista di attesa alla stessa data era di 487 unità. Il presidente Ceriscioli ha risposto anche alle successive interrogazioni in tema di sanità e servizi sociali. Due abbinate sull'assistenza domiciliare didattica per studenti sensoriali dei consiglieri Zaffiri (LN), “Interventi socio assistenziali a favore degli alunni con disabilità sensoriale”, e Busilacchi, “Assistenza domiciliare didattica per studenti sensoriali”, una a firma della consigliera Marcozzi (FI), “Inrca-Fermo: emergenza personale e posti letto”, su “Ritardi e disservizi negli interventi odontoiatrici per pazienti disabili” dei consiglieri Malaigia, Zaffiri, Zura Puntaroni (LN) e l'ultima sull'interrogazione del consigliere Maggi (M5s) “Sperimentazione Interruzione Volontaria di Gravidanza (IVG) con metodica farmacologica in regime di day hospital e attuazione mozione n. 293/2017”.
(l.v.)



Martedì 2 Ottobre 2018
 

 
 
CONSIGLIO REGIONALE  Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298203  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421

>